Bonarda dell’Oltrepò Pavese

Lavorazione

La vinificazione ha inizio con la diraspapigiatura di uve  croatina, in percentuali inferiori, di uva rara e vespolina. Si passa quindi alla fermentazione alcolica. Dopo circa 12 giorni, nella svinatura, si estrae il vino fiore. Operati almeno due travasi ed una stabilizzazione proteica, la Bonarda viene fatta rifermentare in autoclave, previa aggiunta di mosto dolce e lieviti selezionati. Per poi essere microfiltrata ed imbottigliata.

Caratteristiche

Vino importante di colore rosso deciso con riflessi violacei. Al naso è inteso e complesso, piacevole il richiamo di frutti di bosco, floreale ma anche speziato. Al palato è fresco, di buona struttura, mediamente tannico e di lunga persistenza aromatica. Servito a 14-16 °C, può essere abbinato ad antipasti a base di salumi, primi piatti abbastanza strutturati e secondi di carne  bianche e rosse.